logo


Ultrasuoni terapia


Ultrasuoni

Gli ultrasuoni sono vibrazioni sonore a frequenza così elevata da non risultare percepibili dall’orecchio umano. La produzione arteficiale di ultrasuoni per la fisioterapia è rappresentata in gran parte da apparecchiature di tipo elettromeccanico. Il metodo più comune è quello basato sulle proprietà piezoelettriche dei cristalli di quarzo che si deformano quando sono sottoposti a un campo elettrico. Applicando un’opportuna tensione alternata fornita da un generatore, si possono far vibrare i cristalli fino a produrre ultrasuoni alla frequenza desiderata. Le vibrazioni vengono trasmesse a un diffusore metallico, tramite l’interposizione di un materiale a impedenza acustica omogenea.
L’energia oscillante conferisce ai tessuti un micro massaggio attraverso il quale le cellule beneficiano di un aumento dei processi metabolici.

Effetti degli Ultrasuoni

Principalmente gli effetti dell’ultrasuono sono tre:
Gli effetti principali dell’ultrsuonoterapia sui biotessuti sono: Meccanico – drenante, termico, chimico.

Effetto meccanico, drenante

Micromassaggio e microcostrizioni con deformazione cellulare, che si traduce in un’accelerazione del metabolismo e delle mitosi cellulare. La variazione della pressione, legata alla propagazione nei tessuti dell’onda ultrasonica, comporta il movimento dei liquidi. quelli contenuti negli adipociti, demolendo gli accumuli adiposi, e quelli interstiziali, ottenendo un effetto drenante. L’azione oscillatoria prodotta dagli ultrasuoni, determina la riduzione delle fibre di collagene dei tessuti fibrisi, creando un effetto fibrolitico.

Effetto termico

Distinguiamo il calore endogeno da quello superficiale. il calore endogeno generato dalla cavitazione dei liquidi prodotta dagli ultrasuoni, esplica effetti sulla vascolarizzazione superficiale e profonda, e sulla fisiologia del neurone. Tutto ciò si traduce in un effetto antalgico sul neurone motore e un effetto simpaticolitico con conseguenze antinfiammatorie sul neurone ortosimpatico. Quello superficiale è dovuto all’assorbimento dell’energia da parte del pannicolo adiposo e dalla riflessione di parte dell’energia dovuta ad un scarso accoppiamento del trasduttore con la pelle. L’aumento della temperatura dei tessuti che fa seguito all’azione meccanica di compressione e dilatazione, provocare una vasodilatazione, che facilita la rimozione dei cataboliti dovuti alla respirazione cellulare, inoltre ne aumenta localmente l’afflusso di ossigeno, agendo efficacemente nel processo di biostimolazione, e riduce gli effetti algogeni delle infiammazioni.

Effetto chimico

Flocculazione dei colloidi, eliminazione di gas, distruzione dei batteri. Gli ultrasuoni provocano una modificazione del ph generando uno spiccato effetto fibrolitico. L’aumento della permeabilità delle membrane cellulari esalta il metabolismo. La vasodilatazione cutanea permette un migliore assorbimento dei preparati sotto forma di gel, schiuma, pomate, emulsioni.

Indicazioni terapeutiche

Gli effetti termici sono dato soprattutto dai fenomeni di riflessione e assorbimento che onda sonora subisce, ma anche dall’attrito causato dalle vibrazioni tra tessuti diversi. l’aumento della temperatura giustifica il fatto che l’ultrasuono terapia possa essere considerata anca una forma di termoterapia, con tutti gli effetti trofici che questa comporta: aumento del metabolismo locale, riattivazione della circolazione, diminuzione delle contratture, ecc.

Gli effetti meccanici sono tuttavia più peculiari. L’ultrasuono terapia, in virtù delle compressioni e decompressioni che induce, ha un effetto molto simile a quello del massaggio profondo. quest’azione meccanica favorisce i processi di diffusione dei liquidi attraverso le membrane vasali, con risultato anti-edemigeno. Gli ultrasuoni risultano infatti molto efficaci nel ridurre gli edemi post-traumatici o di altra origine locale.

Gli ultra suoni inducono vibrazioni diverse nelle strutture aventi modulo elastico differente. Questa proprietà può essere utilizzata per indurre un effetto fibrolitico nei tessuti interessati da processi aderenziali patologici, come spesso accade nei piani muscolari e fasciali lesi da traumi o da interventi chirurgici complicati da cicatrici anomale o esuberanti.

Le indicazioni terapeutiche più comuni degli ultrasuoni sono:

  • Edemi post-traumatici
  • Ematomi organizzati
  • Contratture muscolari
  • Cicatrici e cheloidi
  • Morbo di Dupuytren
  • Processi flogistici sub-acuti e cronici (tendinopatie e borsiti)
  • Artrosi
  • Sciatalgie e nevralgie superficiali
  • Trattamento della cellulite e ritenzione idrica

Nel nostro centro

In Progetto FisioLab di Civitanova Marche i trattamenti di Ultrasuono terapia vengono effettuati previo appuntamento  (vedi pagina contattateci) da Daniele Fabietti.